Ha fatto il suo debutto nell’Haut…

Ha fatto il suo debutto nell’Haute Couture di Parigi Francesco Scognamiglio. Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il 3 luglio lo stilista partenopeo ha presentato la sua collezione per il prossimo autunno/inverno 2016-2017 nel Calendario della Chambre Syndacale francese che lo ha invitato. “A Parigi porto la mia Napoli“, aveva detto e ha mantenuto la promessa. La curiosità era tanta ed è stata ripagata con un defilé all’altezza delle aspettative: un tripudio di sontuosità, lusso e, a tratti, sacralità, ispirati e dedicati alla sua Napoli. “C’è anche un senso religioso nella collezione – racconta Francesco – e le facce velate dai pizzi di certe modelle sono il ricordo mio dell’infanzia e della devozione delle donne alla Madonna di Pompei“.

Una collezione opulenta, romantica e regale: le tuniche di organza trasparenti sono impreziosite da tralci dorati ricamati e applicati, le gonne e le spalle sono ornate da piume lussuose, i completi resi preziosi dalle decorazioni in cristallo. Le paillettes ricoprono interamente i vestiti-sottoveste e vistosissimi orecchine e collane completano il look, rendendolo ancora più sontuoso. Le plissettature degli abiti incorniciano i volti e creano affascinanti giochi di volume sui corpi, esaltato nelle sue forme e nella sua silhouette grazie alle trasparenze e alla linea body-conscious.

Un legame, quello con la sua terra di origine, che viene idealmente trasmesso in ogni sua creazione: “Napoli è sempre presente nelle mie collezioni e ha una forma di un heritage in cui trova spazio l’eco della grandiosa eleganza delle donne napoletane, della maestria della sartorie del posto, della ricchezza decadente dei palazzi e del savoir faire dei napoletani“. Gli abiti che hanno sfilato sulla passerella parigina sono stati realizzati nella sua sartoria assieme alle sue assistenti, con le quali lavora a stretto contatto: “Con me condividono tutto – racconta Scognamiglio – la creazione di ogni mia collezione, di ogni singolo capo è guidata dal mio ideale di donna. Non si tratta di un preciso canone fisico ma di un’attitudine“. Le sue radici partenopee sono sempre state un punto fermo nella sua carriera internazionale, fatta di grandi successi e importanti riconoscimenti, ai quali ora si aggiunge anche il prestigioso debutto nell’Alta Moda parigina.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *